sabato 27 novembre 2010

Figli dell'anarchia • Terza stagione


Si, si, lo so, è da dopo Lucca Comics che sto trascurando un po' il blog, che ho avuto un mese che nemmeno ve lo racconto (anzi: una alla volta, ve le dirò tutte!) ma fate conto che... beh, fate conto che ieri notte - nonostante fossi distrutto dalla stanchezza, reduce da una giornata cominciata alle 6:00 di mattina per andare a Bologna e tornare - mi sono comunque visto in lingua originale la prima puntata della terza stagione di "Sons of Anarchy" e che dire?
Cosa devo dire che non abbia già detto?
Che ai titoli di coda non avevo le lacrime agli occhi, magari no.
Ma avevo i brividi addosso, ecco cosa.
E che se le guardino gli altri certe minchiate...

1 commento:

Hytok ha detto...

La trasferta in Irlanda è stata sottotono, ma nel finale ha raggiunto picchi qualitativi altissimi.