giovedì 28 giugno 2007

Per esempio...


Per esempio: è stata assolta (in quanto "il fatto non sussiste") quella professoressa di una scuola media di Palermo che ha fatto scrivere per 100 volte ad un suo alunno "sono un deficiente" dopo che quest'ultimo aveva negato (con prepotenza) l'accesso ai bagni dei maschietti ad un compagno di classe dicendogli che lui lì - essendo una femminuccia, cioè come dire un frocio - non ci poteva entrare. E soprattutto dopo che gli esemplari genitori di questo omofobo in erba hanno denunciato la professoressa per "abuso di potere" (?) esercitato sul loro povero piccolo virgulto che in fondo non aveva fatto niente di male...

Ora, vedete un po' voi, a me è proprio questa la cosa che ultimamente mi fa sempre più STRANIRE: non tanto i deficienti (appunto) di quest'ultima generazione cerebrolesa che si sente in diritto di poter fare tutto ciò che gli passa per la testa, dato che alla fin fine non sono altro che dei poveri piccoli coglioncelli quasi incapaci di intendere e di volere... no, no... sono piuttosto i loro genitori a farmi SCHIFO, cioè quei papà e quelle mamme senza palle e senza spina dorsale, quelli che i figli li hanno tirati su permettendogli di "poter fare tutto ciò che gli passa per la testa", quelli che portano in Tribunale la prof chiedendo 25.000 euro di risarcimento, invece che prendere a mazzate la merda di figlio che hanno tirato su!!!

Vedete? Non ce l'ho con QUESTA generazione (che sarebbe troppo da "vecchio", quale d'altronde sono) ma con quella PRECEDENTE, che poi sarebbe quasi la MIA, anche se personalmente non ho ancora un figlio (e quelli dei miei amici sono ancora troppo piccoli per andare alle medie).
Quelle due teste di cazzo di genitori palermitani hanno denunciato la prof di loro figlio per guadagnarci qualche soldo? Per paura che lei avesse traumatizzato psicologicamente il loro povero bambino? O a causa di un crampo alla mano, dato che quello probabilmente non aveva mai scritto tante parole tutte insieme in una sola volta?

E tenete conto che questo era solo un esempio.

6 commenti:

Salz ha detto...

Questo post ci voleva! Concordo in pieno. Sai sempre trovare le parole giuste per commentare ciò che accade (d'altronde, è per questo motivo che visito il tuo blog! :-)

HulkSpakk ha detto...

Quelle due teste di cazzo di genitori palermitani hanno denunciato la prof di loro figlio per guadagnarci qualche soldo? Per paura che lei avesse traumatizzato psicologicamente il loro povero bambino?

E che fai scherzi?
Magari dopo un trauma del genere quel bambino rischia di smettere di essere omofobo per il resto della vita.
Son traumi, eh?

Thomas Magnum ha detto...

Due settimane fa ero nel parco del mio quartiere, una delle "prime uscite" di mio figlio (che domani ha un mese) e al terzo padrone portato a spasso da un cane di 120kg mi sono fermato, sono andato li e gli ho detto - educatamente, giuro - Ti posso chiedere di attraversare la strada (stradina tra una parte e l'altra del parco) con il cane? Sa, ho un bambino di 10 giorni. Il tipo, un mezzo rastafari sui 35, secco e lungo, mi guarda con espressione quasi schifata e mi fa "scusa ma a sto parco ce venogono i cani, portalo te il bambino dall'altra parte".
Saturo di una settimana di casi più o meno simili, mi sono avvicinato e gli ho detto in tutta calma che stavo decidendo se ammazzare prima lui o il cane. Il tipo fa due passi indietro e guardando in basso attraversa la famosa stradina, sparendo in lontananza mentre chiama a sè il cane.
Ora, non che l'esempio ci azzecchi qualcosa con il tuo post ma mi ci hai fatto ripensare.
Al di là di cani, padroni, museruole e gunizagli, ho l'impressione che nobili doti come arroganza, supponenza e prepotenza spicciola (ovvero solo a parole), accompagnate da un'ignoranza senza limiti, stiano dilagando ad un ritmo mai visto prima d'ora.
Di pari passo con gli acquisti dei Suv, che di quelle qualità ne sono incarnazione metallica.
L'età poi, è più o meno sempre quella. Non che i 50enni a roma siano di media più galanti ma cose del genere da uno nato nei '70 te le aspetti meno.
Eh si insomma, il problema è proprio la (quasi)tua generazione! ;)

Conte di Cagliostro ha detto...

Stefano, mi meraviglio di questo tuo post... ehehe

Sei demodè... lo sai che nell'estate 2007 fa figo essere dalla parte dei bulli... :)

Giorgio

Claudia ha detto...

Sì bulliamoci tutti!
L'importante è dimostrare di avere ragione e dimenticarci della responsabilità delle azioni.
Queste mi sembrano le due cose per cui troppa gente si sbatte, finendo per pestare i piedi a destra e manca fare i grossi perchè si sa non si può farsi vedere deboli. Se poi tutto questo aumenta solo la rabbia e di benefici non se ne vedono non importa almeno non ci abbiamo fatto la figura degli stupidi e saremo considerati furbi.
Dio ci salvi dai furboni!

preacher ha detto...

post da sottolineare e sottoscrivere in toto.
siamo una generazione di merda, e stiamo tirando su una generazione ancora peggiore.