sabato 6 settembre 2008

Di Briatori e perplessità...


Sono molto perplesso.
Ho appena aggiornato la Classifica del Massacratore e - nonostante la dubbia ed improvvisa scalata di Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci (da parte di crumiri, cialtroni o amici accondiscendenti/caritatevoli a cui avevo esternato le mie perplessità?) - ad un decina di giorni dalla chiusura della seconda sessione mi ritrovo sempre in testa una persona che NON HO VOGLIA di massacrare.
Per non dargli più importanza di quella che merita davvero... per non dare in pasto a certa gente (malevola ed avida di sangue) uno SCONTRO tra personaggi che solo loro immaginano rappresentativi di una competizione/rivalità che nemmeno esiste... e anche - più semplicemente - per non sparare sulla Croce Rossa!!!
• Che poi già me li immagino lì tutti belli in prima fila con il loro ipocrita perbenismo del cazzo quelli che: "Certo che Piccoli poteva pure evitare uno storia simile verso un autore che insomma beh si tutti sanno che"... e chi vuole intendere intenda, eh?

In altri tempi, avrei risolto la "scomoda" situazione chiedendo proprio a lui di scrivere la storia, a mo' di guest (dato che in fondo il suo lavoro è proprio scrivere); ma oggi come oggi - anche senza considerare che uno dei suoi editori gli ha dato il DIVIETO di pubblicare per il mio attuale editore - non avrebbe nemmeno più senso per altri mille motivi...

Quindi 'sta cosa mi sta dando sui nervi.
Come se fossi "intrappolato" in un meccanismo (la classifica con i commenti assolutamente aperti, liberi e non mediati) che io stesso ho creato. E che mi si sta quasi rivoltando contro.
Che palle.
Come la risolverò?
Mah...

Intanto voi, se vi va, continuate pure a votare...

9 commenti:

HulkSpakk ha detto...

S3Keno dice: "come la risolverò?"

puoi risolverla cambiando la vocale. :P

Niccolò Storai ha detto...

Bella gatta da pelare, non c' è che dire.
La tua idea di far scrivere al vincitore della classifica la propria storia è forte e segnerebbe un precedente fumettistico di cui vantarsi.
Oltretutto, finalmente si imparerebbe a non prendersi eccessivamente sul serio ed a ridere di cose che all' apparenza possono essere poco simpatiche.
L' artista dovrebbe essere in questione e non piegharsi a voleri di questo o di quest altro editore, ad ogni modo, sicuramente avrà le sue buone ragioni che magari riguardano di più la sfera personale che quella meramente lavorativa.
Buon lavoro Ste, a te la palla!

magnus ha detto...

francamente, storai, non si capisce un cazzo di quello che dici. ma come scrivi?

per quanto riguarda te invece, piccoli, alla fine vince chi vince, quindi fai quello che devi fare e basta, senza tutte ste paranoie!

Hytok ha detto...

Ma tu e Stefano non eravate amici? Pensi forse che si offenderà, se verrà Massa-crato? Boh...

Comunque se non puoi chiedere a lui di farlo causa veti editoriali, perchè non lo chiedi a Lorenzo Bartoli, o a Leomacs, che lo conoscono bene? ;-)

Hytok ha detto...

Ma tu e Roberto, sorry per il lapsus.

Niccolò Storai ha detto...

Errori di battitura piccolo Magnus.
Volevo dire
"l' artista in questione dovrebbe essere libero e non piegarsi ai voleri di questo o di quest' altro editore"

Ecco, mancava la parola "libero", adesso anche uno come te magnus può capire.

RRobe ha detto...

Io te la scrivo.
E sono ragionevolmente convinto che sarebbe più cattiva di quanto la faresti tu.

p.s.
io non ho il divieto di nessuno a pubblicare per nessuno.
Quanto ai simpatici sottotesto di questo messaggio... vabbè detti da un... no... inutile stare a infilare il coltello nella piaga (Visto? Sappiamo farli tutti i giochini da terza elementare).

S3Keno ha detto...

Guarda, Roberto... penso anch'io che la tua versione sarebbe sicuramente "più cattiva" della mia, soprattutto se consideri che - in caso tu rimanga primo - non ho proprio intenzione di farla cattiva... ma casomai divertente, creativa e "cantautoriale" (?)...
Eh eh eh, giocoforza qualche idea me la sto necessariamente preparando ;)

Per quanto riguarda invece i "sottotesti", se ti riferisci a quel mio "sparare sulla Croce Rossa" secondo me non hai capito bene il senso in cui lo dicevo... tantopiù in riferimento alle banalità che potrebbero fioccare in seguito da gente molto meno ironica e cinica di te...

RRobe ha detto...

Vabbè, Stè... di allusioni e punzecchiature ce ne sono a iosa e lo sai meglio di me. E' più forte di te, ce le metti pure quando non hai pessime intenzioni.
Detto questo, sia se la scrivi tu che (se mai) dovessi scriverla io, mi divertirò comunque a leggerla.
Ho pure un divertente aneddoto inerente alla cosa, risalente a un mucchio (ma davvero un mucchio) di anni fa.
Me lo tengo per quando la storia avrà visto la luce.