domenica 12 ottobre 2008

The Spirit.


Un fumetto che sto seguendo con molto piacere è questo "The Spirit" pubblicato dalla Panini Comics nella sua collana Collezione 100% Cult Comics, giunto al suo secondo volume (per 13 eurozzi l'uno), che raccoglie la serie mensile regolare della DC Comics su licenza del celebre personaggio di Will Eisner (presto sul grande schermo ad opera di Frank Miller).

Lo trovo divertente, elegante, sobrio e di gran stile. Trovo soprattutto Darwyn Cooke un vero maestro, perchè - anche nel renderlo più moderno - riesce a rispettare pienamente le atmosfere e le dinamiche dello Spirit originale, come fosse un grande atto d'amore verso lo stesso Eisner (ne è un esempio lampante l'episodio "Sand" che chiude il secondo volume).

Non so se qualsiasi altro autore sarebbe stato capace di una cosa del genere. Rinverdire i fasti di un'icona come Spirit è come ritrovarsi una gran bella patata bollente tra le mani, non è difficile da immaginare. E infaffi credo di capire che Cooke abbia lasciato la serie al dodicesimo numero: impossibile - per chiunque - mantenere certi standard qualitativi per sempre (sarebbe già difficile riuscirci a lungo termine). Dal prossimo volume, il terzo, vedremo quindi altri artisti* cimentarsi con il paladino blu di Central City. Ma riusciranno a mantenere anche loro il livello di Cooke? Mah... chi vivrà, vedrà!

* Una delle storie brevi contenute nell'episodio "summer special" (cioè il n°7 originale, composto da storie brevi di diversi autori) intitolata "Sincronia", scritta da Jimmy Palmiotti e disegnata da Jordi Bernet, è un vero gioiellino. Ma potrebbe essere anche questo un caso unico...

4 commenti:

kento ha detto...

ci sentiamo presto per il film... ;)

S3Keno ha detto...

grande, Kento!!!
Sento già odore di anteprima stampa, eh eh eh ;)
Aspetto tue newz, allora...

RRobe ha detto...

Ha lasciato la serie per una forte polemica con la DC e con l'operazione che sta conducendo Miller.

S3Keno ha detto...

Ah, vedi?
In effetti il film di Miller (riguardo il discorso sul "rispettare pienamente le atmosfere e le dinamiche dello Spirit originale") è probabilmente antitetico al lavoro svolto da Cooke...