sabato 20 dicembre 2008

[cazzeggiando] sempre alla fine.

• ovvero: malato di "Battlestar Galactica"...
• o anche: ogni volta in ritardo con le fisse!!!


Non sono mai stato uno davvero in fissa per i serial TV. Per lo meno fino a qualche tempo fa. Confrontandomi con le mie abituali conoscenze di settore, mi rendevo conto che negli ultimi dieci anni avevo seguito con regolarità a malapena un paio di serie ("The Shield" e "Nip/Tuck"). Prima in televisione, poi tramite i cofanetti stagionali in dvd. La "malattia" non mi aveva mai contagiato più di tanto, soprattutto perchè - non essendo uno che passa ore davanti alla tivù - non mi è mai piaciuto essere CONDIZIONATO da giorni/orari di programmazione, cambi di palinsesti, salti, interruzioni a metà stagione e via dicendo. Tutte 'ste cazzate che riescono ad inventarsi solo le emittenti italiane, insomma.

Poi è arrivata l'era del Mulo.
Inizialmente, quando abitavo ancora a Palocco e avevo Fastweb, con la splendida versione Adunanza ed un intero mondo di suoni e visioni da scaricare a velocità straordinaria: discografie complete, film film e ancora film (prime visioni, grandi recuperi storici, pornazzi a go go come fino a quel momento non avevo mai potuto sognare/selezionare).
Scaricato tutto lo scaricabile, in seconda battuta arrivò il momento un po' modaiolo di "Heroes" in originale con i sottotitoli in italiano (che - per le sue stesse tematiche - un annetto e mezzo fu la fissa di tutto l'ambiente dei fumettari). Ed ecco che si cominciavano a sentire i primi sintomi della malattia.

Una volta realizzato che c'era un intero nuovo mondo da poter scaricare (quello dei serial TV, per l'appunto) il passo è stato breve.
Il terzo colpo è stato quello definitivo: "I Soprano". Sei stagioni mai viste prima (quindi assolutamente INEDITE, per me) da poter scaricare e vedere COME e QUANDO volevo io... una sorta di tv-on-demand assolutamente libera!!!
Come avevo già avuto modo di scrivere, il mio momento ideale è la notte. Una sorta di "pausa notturna" (che stia lavorando o meno) lunga il tempo di un episodio. Fantastico. Tony Soprano mi ha tenuto compagnia per mesi, grazie all'abbondanza di episodi che avevo a disposizione. Uno per uno, fino alla fine. Ed ecco il rovescio della medaglia: la fine.
Finite tutte e sei le stagioni dei Soprano, mi sono improvvisamente sentito ORFANO!!!

So che stiamo parlando di cose assolutamente frivole, di abitudini, che - in quanto tali - così come velocemente arrivano, tanto velocemente vanno via. Ma la sensazione di esserne rimasto "orfano" è stata qualcosa di vero, il segno tangibile della malattia. "E adesso cosa mi guardo?", mi domandavo con uno sguardo completamente sperduto.
Nonostante continui a scaricare film (che quantomeno leniscono quella sensazione di smarrimento, soprattutto quando capita di trovarsi di fronte ad un BEL film) la mia ricerca della serie perduta non ha mai avuto tregua. Per qualche settimana il palliativo è stato un serial minore come "October Road", che in realtà s'era scaricato Teresa e che poi era rimasto lì fermo nel mio hard-disk per mesi e mesi. Alla fine mi sono guardato pure quello (due sole stagioni, anche brevi) ma non è servito a nulla!!!
• Anche se SUI COLORI di "October Road" dovrei davvero dedicare un post apposito ;)

Comunque sia, anche se spiazzati, mai disperare.
Ed ecco che poi - per sentito dire - ci si imbatte quasi per forza in qualcosa di ipnotico.
Il presente, quindi, è "Battlestar Galactica". Grande!!! Episodio dopo episodio, come nuovi ceppi della stessa malattia. Nuovo serial, nuova dipendenza. Sono già arrivato ai primi episodi della terza stagione (quindi totalmente soggiogato dalle avventure di Adamo, Kara, Baltar e compagnia bella) e già comincio a sentire i primi sintomi di astinenza, quella che inevitabilmente mi raggiungerà la notte in cui avrò finito l'ultima dose a.k.a. l'ultimo episodio.

Ma stavolta non mi fregheranno.
Stavolta devo preparami prima.
Senza aspettare rassegnato QUEL momento, per ritrovarmi con lo stesso sguardo sperduto post-Soprano.
Devo cominciare già da adesso a far lavorare il Mulo, e da più parti - compresa una certa vecchia volpe che me lo segnala da anni - mi suggeriscono "24" (almeno 144 episodi in prima assoluta, che sarebbero la gioia di chi già lo ama). Insomma: c'è veramente da farsi venire l'acquolina in bocca?
O c'è anche di meglio là fuori?

11 commenti:

Anonimo ha detto...

battlestar galactica è stra-fichissimo :-)

Gianno ha detto...

Dexter, punto e basta.

Anonimo ha detto...

l'unica serie è prison break

Thomas Magnum ha detto...

Uè, quoto in parte Gianno, sparati Dexter. Le prime due sono davvero notevoli e lo sono per moltissimi motivi. La terza, appena conclusa, un pò sottotono. Sono previste 5 stagioni da 12 ep ciascuna. Insomma, hai di che tenerti occupato e ti assicuro che merita.
Poi beh, visto che Heroes ha svaccato in modo indegno, ripiega su Pushing Daisies, Life, True Blood, Mad Men, Dirty Sexy Money...(parla uno che la "malattia" ce l'ha sin dal luglio '80 con il primo episodio di Magnum)

Certo, se gli amici di Wilder/Fox/Sky Italia ci graziano con una terza di Boris tutto il resto è noia...

Chiaro, c'è di meglio li fuori, eccome.
Ma un amico mi ha appena passato tutto The Shield e tutto Brothers in Arms.
Credo che "li fuori" aspetterà ancora un pò...

Johnny ha detto...

Ma fatti quattro risate con Scrubs!! XD

S3Keno ha detto...

OK... allora vada per "24", "Prison Break" e "Dexter". Mi sembra già parecchia roba da vedere. Le robe comiche invece preferisco guardarmele così quando capita. Thanx :)

ottokin ha detto...

Quoto Magnum al 300%:

"Certo, se gli amici di Wilder/Fox/Sky Italia ci graziano con una terza di Boris tutto il resto è noia..."

RRobe ha detto...

Non c'è niente di meglio di 24.
La prima stagione ha un paio di svarioni, ma dalla seconda in poi è pura goduria.

Thomas Magnum ha detto...

Ma Boris non è una "roba comica", è un trattato di antropologia sul mondo dello spettacolo degli ultimi vent'anni...;)

S3Keno ha detto...

Lo so, Fabri'... la prima serie credo d'averla vista praticamente tutta, la seconda l'ho seguita male... in ogni caso ho sempre gradito parecchio ;)

Anonimo ha detto...

24 è STUPENDA (a parte la seconda serie). Non PUOI smetterla di guardare , una volta che cominci, e raramente un' attore è stato piu' in parte di Kiefer Sutherland con JAck Bauer (IMPRESCINIBILE: ascoltare in originale).
Altre robe imperdibili: The Wire.
Dimenticabilissima invece la citata Prison Break