lunedì 15 ottobre 2007

BLACKmag again.


• FUNDAMENTALS •
10 hip hop albums best ever


Mi scrivono spesso all'indirizzo mail qui accanto. Mi chiedono pareri e opinioni sui nuovi dischi, sui rappers, sulla scena, sui miei gusti personali. E ogni tanto mi chiedono l'immancabile LISTA dei miei album preferiti... che tanto ad una domanda del genere non si sfugge mai!!!

Generalmente mi stanno abbastanza sulla palle le liste del tipo "i migliori 10 album hip hop di sempre" (figuriamoci se fossero i migliori 5!!!), ma stavolta mi sbilancio, anche per via di una recente chiacchierata tra hiphoppettari in birreria, fatta tanto per cazzeggiare.
Non apprezzo questo genere di classifiche perchè escludono metodicamente un sacco di cose che in realtà amo molto, che sono tante, ma che sarebbe impossibile far rientrare in sole 10 posizioni.

Giocoforza, ho escluso il soul (altrimenti non sarebbe stato difficile, ma IMPOSSIBILE). Dopodichè ho adottato due criteri: quello della validità, quindi dell'importanza che secondo me determinati dischi hanno avuto in tutta la cultura hip hop... e in secondo luogo quello dell'affetto, quindi del valore che hanno avuto per me in determinati momenti, legandosi indissolubilmente ad essi.
Ne è uscito quanto segue (in semplice ordine di date di pubblicazione):

A Tribe Called Quest "The low end theory" (Jive, 1991)
Nas "Illmatic" (Columbia, 1994)
2Pac Shakur "All eyez on me" (Death Row/Interscope, 1996)
Dj Shadow "Endtroducing" (Mo' Wax, 1996)
Wu Tang Clan "Wu Tang Forever" (Loud/Bmg, 1997)
Jurassic 5 "Lp" (Pias, 1998)
Lauryn Hill "The miseducation of" (Sony, 1998)
R. Kelly "R" (Jive, 1998)
Mos Def "Black on both sides" (Rawkus, 1999)
Guru's Jazzmatazz "Streetsoul" (Virgin, 2000)


Si, sono i miei preferiti, quelli che ho FUSO a furia di ascoltarli, che ho letteralmente consumato.
Certo che mancano troppe cose, dai miei primi ascolti (Public Enemy, RUN Dmc, KRS One) fino ad Eminem, dai De La Soul ai The Roots (o allo stesso Common), da Notorious B.I.G. agli Outkast, dai Gangstarr a Talib Kweli, etc. etc...
Ma rimane il fatto che sono davvero quelli lì sopra i 10 album FONDAMENTALI che porterei con me nella famosa isola deserta. Sempre a patto che abbia con me un lettore CD, o ancor meglio un Technics 1200!!! ;)

15 commenti:

Next-One ha detto...

Avrei messo qualcosa in più dell'old school, per quanto mi riguarda, non solo gli A.T.C.Q.
Comunque per il resto una bella scelta, anche se avrei eliminato del tutto R. Kelly.
Big up.

S3Keno ha detto...

Uhm... sei QUEL Next One lì, cioè Maurizio?
O uno che ha scritto quel nome tanto per fare lo sborone? ;)

Beh, identità a parte, se mi parli proprio nello specifico di old school i miei dischi di riferimento assoluto sono "The Message" di GrandMaster Flash (1982), "King of Rock" dei RUN Dmc (1985), "Planet Rock - The album" di Afrika Bambaataa (1986), "BAD (Bigger And Daffer)" di LL Cool J (1987), "By all means necessary" di Krs-One/Boogie Down Productions (1988), "It takes a nation of millions to hold us back" dei Public Enemy (1988), "3 Feet high and rising" dei De La Soul (1989) e "People's instinctive travels and the paths of rhythm" degli A.T.C.Q. (1990).
Ma anche "Straight outta Compton" dei N.W.A. (1988), a dirla tutta.

Per quanto riguarda invece R. Kelly... beh, prima di tutto subentrano i gusti personali, no?
Credo che "R" sia il suo capolavoro, un doppio album che rimane una delle pietre miliari dell'R&B di tutta la scorsa decade. Si, esatto: ho detto R&B!!!
Perchè l'ho inserito tra i miei 10 preferiti dischi hip hop, allora?
Perchè secondo me "R" è mooolto più hip hop di un mare di dischi rap usciti in quegli stessi anni, influendo enormemente sul suono, lo stile e l'iconografia stessa di questa cultura. Il crooner di Chicago nel '98 si è espresso ai massimi livelli, nel suo momento di stato di grazia, mandando a casa tanti altri presunti rappers/mc's...
C'è da dire che in quel momento al suo fianco - a rappresentare l'appartenenza alla doppia H - aveva pesi massimi del calibro di Keith Murray, Cam'ron, Noreaga, Jay-Z e Nas.
E rimane cmq il fatto che quel disco l'ho letteralmente "consumato", capisci a me!!! ;)

HulkSpakk ha detto...

prima o poi ce ne farai una sulla scena italiana.
E magari 10 album non saranno più tanto pochi ;)

next-one ha detto...

si si dai, facci una bella classifica sui 10 cd italiani più rapposi della storia del rap.

S3Keno ha detto...

>" si si dai, facci una bella classifica sui 10 cd italiani più rapposi della storia del rap"

Ecco: ora ho la certezza che NON SEI quel Next One lì.

Anonimo ha detto...

beh mo' ho davvero parecchia robba da scaricare...... cmq grazzie per i consigli rappusi, poi ti faccio sapere che ne penso :-)
chicco

S3Keno ha detto...

Ecco, diciamo che potrebbero essere questi (sempre in proporzione a quanto li ho consumati a forza di ascoltarli):

Sange Misto "SXM"
Dj Gruff "La rapadopa"
Neffa "I messaggeri della dopa"
Neffa "107 elementi"
Kaos "Fastidio"
Ice One "B-boy maniaco"
Colle der Fomento "Scienza doppia H"
Speaker Cenzou "Il bambino cattivo"
Frankie Hi-nrg "La morte dei miracoli"
Assalti Frontali "Terra di nessuno"


Ovvio che anche in questo caso sarebbero decisamente più di 10...
Inoltre per Gruff, Colle, Assalti e Frankie avrei messo OGNI loro album, ma alla fine ho scelto quelli che - secondo me - hanno rappresentato l'apice creativo della loro ispirazione.
Meriterebbe invece un altro discorso Ice One, con il suo progetto La Comitiva e lo (splendido) album "Medicina buona", ma ora non ho voglia di farlo.

Altro discorso a parte per il caro vecchio zio Neffa: non sono riuscito a non inserire entrambi quei 2 album, perchè sono STORIA, una grande lezione di stile che resta tutt'oggi imbattuta in Italia.
Poi, che peccato, s'è messo a fare "canzonette"... ma d'altro canto non ha mai nascosto la sua passione per Bennato, no? ;)

HulkSpakk ha detto...

A parte l'album degli Assalti Frontali, il resto è la roba con cui sono cresciuto. Dei Colle avrei messo Odio Pieno piuttosto che Scienza Doppia H.

Neffa poi, imho, ha fatto la scelta giusta. Ha dato, non ha tolto niente ed è andato via da signore.

Francesco ha detto...

in effetti anch'io mi sarei aspettato qualcosa dagli eighties...

un abbraccio

kento

S3Keno ha detto...

Beh, Kento... tieni conto che il mio post non si poneva il (presuntuoso) compito di stabilire i dieci migliori album hip hop di sempre, ma i MIEI dieci migliori album hip hop di sempre... capisci?

Questo significa che - nel momento in cui un Next-One (non Maurizio) mi tirava in ballo la old school - gli ho anche detto quali altri album metterei tra i miei preferiti, nonchè "fondamentali" (e a quel punto sono praticamente tutti anni '80)...

Ma rimane il fatto che per 100 volte che posso aver ascoltato "The Message", nella mia vita ce ne saranno cmq 1.000 in cui ho ascoltato "All eyez on me"...
E' tutto qui il "meccanismo" delle mie scelte.

Niccolò ha detto...

Grandiosi i Wu Tang Clan!
Mi fa piacere che tu abbia anche ricordato i De La Soul, fondamentali!

S3Keno ha detto...

La differenza, caro Niccolò, è che il Wu Tang da DOPO "Forever" (con tutto il rispetto per la genialità di RZA) ha cominciato la sua parabola discendente, compresi tutti gli album successivi al '97 dei suoi elementi singoli, che dopo un po' c'era da perderci la testa a calcolarli...

I De La Soul invece sono un pezzo di storia del rap e della cultura hip hop (non a caso, proprio quella Native Tongue Posse di cui si parlava qualche post fa), e vale la pena avere la loro discografia completa.
Che, se non s'era capito, ho.

Niccolò ha detto...

E' vero, vedo cmq in Rza un grande ed i lavori che ha svolto dopo il Wu Tang Clan di tutto rispetto, in effetti gli altri, dischi dei suoi compari non è che fossero proprio indispensabili.
Discorso diverso per i De La Soul, un gruppo capace di collaborazioni favolose come quelle con i Teen Age Fan Club ed i Gorillaz.
Davvero un gran gruppo, ma loro non te li porteresti sulla famosa isola?

S3Keno ha detto...

Scegliere 10 dischi è SEMPRE difficile, Niccolò.
Giocoforza elimini sempre qualcosa di caro.
Per affetto (cioè per il loro legame ad alcuni momenti particolari della mia vita) ho dato ad altri 10 la priorità...

Come vedi, dei De La Soul ne parlo subito dopo (quando rispondo a quel Next-One) ma nei MIEI 10 album da portarmi appresso gli A Tribe Called Quest vengono prima!!!

Beh, cmq meno male che su 'sta famosa isola del c@##o non ci dobbiamo andare, quindi me li tengo tutti!!! Eh eh eh ;)

Niccolò ha detto...

Hai ragione, perchè mai dobbiamo pensarci su un isola deserta, ti immagini che palle?
Meglio starsene a casa ed ascoltarci tutti i dischi possibili ed immaginabili; cosa molto poco esotica ma assai più comoda e simpatica.