mercoledì 2 aprile 2008

Cinghiamattanza?!?


• Avvertenza sul contenuto: sarò FAZIOSO e fastidiosamente di sinistra, pertanto - se non ne avete voglia - potete non proseguire con la lettura, utilizzare la funzione "blog successivo" (in alto a sx) e cercarne un altro più frivolo.

Per cominciare, lasciamo perdere l'IMMENSO patrimonio cantautoriale che ci hanno lasciato gli anni '70 (ma anche una buona prima metà degli anni '80) per quanto concerne musica ed impegno politico. Roba da andarci avanti per un'altra vita intera, solo ascoltandola nuovamente. Un'eredità tanto vasta quanto straordinaria.
Passiamo direttamente ai "nostri" anni, quelli in cui siamo cresciuti, o meglio in cui eravamo già un po' più grandicelli, nei quali - si presume - ognuno di noi ha sviluppato i propri gusti, le proprie "attitudini", la propria coscienza sociale e politica. La formazione, in parole povere.
Allora, per quanto mi riguarda, penso subito al rap e alle posse, cioè ad un "movimento" di dimensione nazionale che esplose nei primi anni '90 con la Pantera e le occupazioni universitarie, una vera e propria miccia dalla quale in seguito - attraverso centri sociali, case occupate, squat, cordate autoproduttive e radio indipendenti - si propagarono tante delle migliori esperienze musicali di quella decade. Qui penso per esempio ai Casino Royale e agli Almamegretta, che considero ancora oggi le due più valide formazioni italiane degli anni '90.
Ma potrei portare tanti altri esempi, alcuni dei quali molto più estremi, come potevano essere i Piombo A Tempo, i 99 Posse o gli Assalti Frontali. Tutti progetti discutibili (infatti spesso discussi), ma che alla base - aldilà della loro "militanza" politica - avevano dei veri CONTENUTI (e senza considerare - ora - la questione della loro validità sonora). Non a caso, anche in quegli anni, mi capitava spesso di confrontarmi sui loro testi con i miei amici "di destra" in quel di Palocco, a cui quasi sempre (ovviamente) NON piacevano, ma sui quali le nostre stesse discussioni avevano il loro terreno di scontro/confronto, il loro stimolo intellettivo.

Oggi quel momento così vivo e così particolare (al quale comunque io mi sentirò legato per sempre) non esiste più. Sono cambiate troppe cose, e il tempo scorre inesorabile come per qualsiasi altro aspetto della vita. Eppure troviamo ancora delle tracce di quel percorso in molte delle migliori realtà musicali di oggi. Non perchè provengano specificatamente da quel contesto; si tratta piuttosto della "coscienza" di quel passato ancora così vicino, da sommare ad un orientamento da sempre presente nell'arte, nella musica, in ogni realtà di natura culturale ed intellettuale (che poi spesso è proprio quello che ci fa storcere un po' il naso, quando diventa solo uno sterile atteggiamento snob, che purtroppo - non lo nego - succede spesso).
Questa corrente musicale italiana che - pur non facendo palese militanza - è oggettivamente orientata a sinistra (nei valori, nella aspirazioni, quindi - di riflesso - anche nei propri messaggi, attraverso i testi) è ben nutrita. Ed è talmente "trasversale" che dentro potremmo metterci i Linea 77 come Daniele Silvestri, i Subsonica come Jovanotti, gli Afterhours come Caparezza, i Negramaro come Capossela, etc. etc... potremmo andare avanti all'infinito, insomma. E molti di loro - sarete d'accordo con me, spero (se siete arrivati a leggere fino a qui!) - sono proprio coloro che ci stanno lasciando le più belle parole - e le più belle musiche - di questi anni.

Bene.
Dove voglio arrivare?
Stamattina leggevo un articolo molto interessante scritto dal bravo Matteo Nucci (che tra l'altro è un mio ex collega alla Nexta Media, dove mi subentrò alla direzione di Videomusica.it quando io andai via); si parlava di alcune band di estrema destra e soprattutto di questa "Cinghiamattanza", inventata dai ZetaZeroAlfa, formazione capitolina over 30 che ruota intorno all'area del centro sociale Casa Pound e del pub "Cutty Sark" (con diverse altre band come La Peggio Gioventù, Macchina Targata Paura o i Kansas City Way, tutte all'insegna del: "Solo la casta guerriera pratica cinghiamattanza").
Tanto per capire, il livello del testo è questo: "Primo, me sfilo la cinta / Due, inizia la danza / Tre, prendo bene la mira / Quattro: cinghiamattanza!!!"... e ancora per capire, il livello del loro volantino promozionale è questo: "Cinghiamattanza: una moda che fa male. Prendi tutti a cintate, il postino, la suora, il tuo vicino di casa. Organizza scontri epici, 50 contro 50, in prati, metro, nella tua cameretta. Riprendi tutto e spediscilo a XXX"...
E la gente si riunisce davvero, si sfila le cinture, se le frusta di stanta ragione, si riprende. Dio che bello. Decine di coglioni che si picchiano a sangue con le loro stesse mani, prendendosi a cinghiate, per poi mandare i loro filmini ai ZetaZeroAlfa e metterli su YouTube!!! Piccoli raduni improvvisati di giovani fascistelli invasati di rock'n'roll, che tentano di trovare nella loro ispirazione a "Fight Club" un riscatto culturale di questa pratica sanguinolenta che non ha altre ragioni: "La vera violenza è l'omologazione. Una lotta contro la solitudine, la solitudine dell'omologazione"... wow, che profondità queste parole... si, si, riunitevi nelle Curve, a Ponte Milvio, nei vostri pub del sabato sera, dove cazzo vi pare. Fate da soli. E già che ci siete, ingabbiatevi (così se passiamo di là, vi tiriamo pure le noccioline). Scuoiatevi. Sterminatevi.
Ecco, signori, la musica "di estrema destra".
La cinghiamattanza.
Imbecillità al potere.

Per saperne di più (se vi va):
sito ufficiale ZetaZeroAlfa
Cinghiamattanza live su YouTube

24 commenti:

Anonimo ha detto...

per finire in modo consono il cantante avrebbe dovuto fare un pò di stage diving, 3/4 li mattava anche senza cinghia :-)

fede ha detto...

AGGHIACCIANTE!!!

niccolo' ha detto...

Che incredibili teste di cazzo.

Anonimo ha detto...

FANCULO COMUNISTA DI MERDA!!!!!!!

Z0A

federica ha detto...

ecco che arrivano i piccoli fans......

S3Kenoblog ha detto...

per il coraggioso anonimo (e la sua ovvia dialettica) che ha commentato prima di Federica: io mi sono dichiarato sin dall'inizio, le "avvertenze sul contenuto" erano molto chiare... quindi se non ti sta bene, cambia blog!!!
E' così semplice...

Davide ha detto...

è semplice, ma bisogna capire, un po' di pazienza, ste'... c'hanno problemi in questo senso qui (troppe cinghiate in testa?)

Il Firmatore ha detto...

finchè si prendono a cinghiate fra di loro...

mario uno due ha detto...

guarda mio caro piccoli, loro saranno pure dei deficienti cerebrolesi e su questo nun ce piove ma resta il fatto che quello lì ha raggione quando dice che tu sei un comunista dimmerda!!!!!!

S3Kenoblog ha detto...

stai meglio te, Mario ;)

Thomas Magnum ha detto...

ahah che spettacolo...Ste, devo riconoscere che hai un talento innato nell'attirare a te gli individui più pittoreschi del web
Solo da te gli anonimi sbottano e si lasciano andare a catartiche affermazioni di pura poesia ;)))
Per il resto...che dire, è il caro prezzo con cui si paga la libertà di parola e di pensiero. Fare quotidianamente esperienza di quanti imbecilli popolino questo nostro vasto mondo...
Aloha
TM

GreatMoranda ha detto...

"finchè si prendono a cinghiate fra di loro..."

è che conoscendo il loro stile non faranno cinghiamattanza solo ai concerti ma anche in giro per la città, cambiando però compagni di gioco ;)

Andrea Alfano ha detto...

Cinghiamattanza???
Ma stiamo scherzando?

Anonimo ha detto...

i 99 Posse veri contenuti? bah!

NEL DUBBIO MENA ha detto...

si ci piace la cinghiamattanza la pratichiamo ci divertiamo a differenza di voi DROGATI e state attenti che la cinghiamattanza potrebbe castigarvi...88

Gabriele ha detto...

"quando vedo un punto nero sparo a vista"...nn ricordo che canzone sia...nemmeno il gruppo...cmq è una delle vostre canzoni...beh si...qui c'è l'insegnamento...e conoscendovi...non vi limiterete a cantarlo..ma lo farete..anzi,l'avete già fatto...l'avete continuato a ripetere...nell'università(vero centro sociale della sinistra).."le foibe? dubitiamo della loro esistenza...e se anche fosse...sono solo morti dei luridi fascisti"....parole in un'aula universitaria....boh..ragazzi miei...avete ragione..meglio sballare con qualche droga, meglio essere sul carro giusto, o al limite salirci all'ultimo..si è meglio...per voi...

Simone ha detto...

Già siete radical chic, ma poi vi impegnate veramente per passare da sinistri borghesotti impauriti.

Anche nelle parole di chi ha scritto l'articolo, come al solito nessuna analisi, solo offese e la solita presunzione di superiorità intellettuale che da sempre vi accompagna....

Se ce la fate a seguire il testo di una canzone sentitevi questa...

http://it.youtube.com/watch?v=mB0rx5Yklqc

Vi descrive perfettamente.

Mauro ha detto...

Certo i 99 posse sono stati un grande laboratorio culturale, di quegli stessi criminali che vanno a sfondare le vetrine dei negozi per rubare televisori al plasma (lampante esempio di "esproprio proletario"). O dei virtuosi gestori delle liste per le case popolari, sempre attenti a mettere in cima spacciatori e clandestini, che pagano il pizzo mensile a chi li ha gentilemnte messi lì.

In quanto al livello musicale, per piacere fatti un esame di coscienza prima di scrivere queste cose... i tuoi cantantucoli moderni al glucosio che non sanno trasmettere un messaggio che uno ai giovani (inutile che riscriva al lista, lo hai già fatto te verso la fine dell'articolo) tieniteli pure, magari pregali di non far finta di essere "gente di popolo" (uno per tutti: Jovanotti, uno che ha cominciato a cantare con la bandana degli USA in testa, una vera "formazione di sinistra" come scrivi te) dall'alto dei loro miliardi. Ah già, dimenticavo che per voi è sempre stato così: sempre dalla parte dei poveri, ma dall'alto delle vostre ville placcate d'oro.

Bello criticare i giovani perchè guardano il Grande Fratello e poi però congratularsi con loro perchè sentono i "vostri" cantanti griffati Virgin; certo, perchè nel primo caso sono dei "commercialotti", abbagliati dal conformismo, nel secondo invece no. Perchè, non si sa. Basta girare la frittata finché non viene fuori il lato che vi piace a voi.

I giovani sono rincoglioniti e ormai completamente imperniati di una non-cultura, un nulla spirituale, una mancanza di senso storico, identitario e d'appartenenza che VOI e i vostri amici democristiani avete trasmesso loro per 50 anni.

Scendete quindi dal vostro trespolo d'ottone, e non pensiate di aver diritto a dare lezioni di vita e di cultura a NESSUNO.

Anonimo ha detto...

La tua critica perde di valore poichè sei decisamente troppo di sinistra...

Anonimo ha detto...

E' divertente il teatrino di questo blog: "io son di sinistra, non cambio idea. Se sei di destra, lascia stare, intanto ti diamo della testa di cazzo"

Superbo

Poi hai fatto il moralista, queste cose le dicevano anche per i pogo dei punkettoni, negli anni '70
E questo commento non è di destra

fabio ha detto...

secondo me - e si capisce che sono di sinistra - non sono male gli Z0A. cinghiamattanza è divertente così anche come nel dubbio mena. si sa la gioventù va sempre un po' oltre, ma io pogavo, e le cinghiate sono un po' il segno dei tempi. poi adesso la destra radicale è molto centrosocializzata e questo dovrebbe farci un pochettino pensare. ovviamente il discorso del razzismo e dell'antisemitismo è inaccettabile, così il dio-patria-onore-famiglia è di una trstezza sconfinata ma non sarei così radicale nel giudizio negativo se pensiamo ad un testo come stalingrado o contessa. certo salario garantito o cocciolone erano più divertenti (da qui si capisce che ho i miei anni) ma non si chiede ad una banda punk ska approfondite analisi. capisco di essere in profonda confusione ideologica, ma in fondo è solo rock'n roll

Antife ha detto...

Basta prenderla sul ridere:

Cuore Nero

A parte gli scherzi, un po' di memoria storica da lasciare a chi resta non fa mai male.
E ricordiamoci che il fascismo è stato distrutto con la violenza, che per quanto sbagliata alcune volte è necessaria

IL PENSATORE ha detto...

Interessante, uomini villosi e virili che si prendono a cinghiate l'un l'altro, descritta cosi mi sà di ORGIA OMOSEX SADOMASO neanche i VILLAGE PEOPLE chissà cosa direbbe il Dr. FREUD

alessandro ha detto...

alessandro:
Per me due (o più) che si prendono a cinghiate sono coglioni a prescindere se siano di destra o sinistra, così come due (o più)che si ammazzano di canne ( o peggio) o si ubriacano nel clima "tutto è lecito" sono altrettanto coglioni a prescindere se siano di destra o sinistra....poi fate voi....